Un malinteso comune è quello di credere che le protesi mammarie vengano utilizzate solo per ripristinare il volume del seno, ma questo è solo parzialmente vero. La verità è che molte donne scelgono di avere protesi mammarie per diversi motivi.

Adesso, se stai ancora considerando di iniziare il tuo percorso di aumento del seno, qualunque siano i tuoi motivi, o se ti stai chiedendo se sia la soluzione “ adatta ” a te, siamo qui per far luce sulle tue possibilità.

Parliamo di aumento del seno

Per molte donne il seno è simbolo di femminilità, per cui l'aspetto del seno è importante per il loro senso di sé. In molti casi, la percezione negativa del proprio seno causata da asimmetria grave, patologie del torace, sottosviluppo o perdita di volume del seno a causa di allattamento o perdita di peso, provocano un impatto negativo su autostima e fiducia in sé stesse, influenzando la vita quotidiana del soggetto interessato. Per questo, molte donne scelgono di sottoporsi a un intervento chirurgico di mastoplastica additiva per migliorare l'aspetto del loro seno e per costruire un rapporto più sano con il proprio corpo.

Se tutto questo ti sembra familiare e assomiglia alla tua situazione attuale, potresti prendere in considerazione di intraprendere il percorso della mastoplastica additiva. E dal momento che lo scopo di Motiva® è prima di tutto quello di salvaguardare la salute delle donne, abbiamo creato un portfolio di PRODOTTI e SERVIZI completo per soddisfare le esigenze di ogni donna, indipendentemente dal punto in cui ci si trovi nel proprio percorso unico.

Il percorso di ricostruzione del seno

Il percorso di ricostruzione del seno è una storia di combattenti, sopravvissute e previvors (coloro che hanno una predisposizione genetica al cancro) che hanno optato per un intervento chirurgico al seno per rimuovere completamente (mastectomia), o parzialmente, il tessuto mammario da uno o entrambi i seni, per prevenire o curare il cancro. In molti casi, il seno può anche avere bisogno di essere ricostruito a seguito di traumi o disturbi anatomici. La ricostruzione può essere effettuata contemporaneamente all’intervento chirurgico iniziale (ricostruzione immediata) oppure mesi o addirittura anni dopo (ricostruzione differita). La ricostruzione del seno può essere eseguita utilizzando lesole protesi mammarie, un espansore tissutale seguito da una protesi mammaria, innesti di grasso autologo (tessuti del corpo stesso) o una combinazione di tutte le procedure precedenti. Molte donne sottoposte a mastectomia hanno sperimentato una sensazione di “perdita” e quindi hanno scelto la chirurgia di ricostruzione del seno per tornare a sentirsi di nuovo “complete” .

Se hai vissuto o stai attraversando una di queste situazioni, potresti prendere in considerazione la ricostruzione del seno, per la tua procedura potrai scegliere con fiducia i dispositivi della famiglia di protesi Motiva®.

Smiling woman resting face in hand

Il secondo giro

Come accennato, la possibilità di sottoporsi a una procedura chirurgica con protesi mammarie può cambiare la vita, può portare alle donne molti effetti positivi: da una maggiore fiducia in sé stesse, sentendosi di nuovo complete, a un ritrovato amore per il proprio corpo. Comunque in molti casi le donne si sottopongono a un secondo intervento chirurgico (di revisione) per rimuovere o sostituire le protesi mammarie. I percorsi che conducono a sottoporsi a un intervento chirurgico di revisione sono vari, le donne lo scelgono per una miriade di motivi. In molti casi, sono donne che hanno sperimentato una complicazione legata ai dispositivi impiantati o asimmetria derivante da una procedura chirurgica che richiede la correzione e la sostituzione della protesi mammaria. Mentre altre donne scelgono l’intervento di revisione per ragioni estetiche: non sono felici delle dimensioni o della forma delle loro protesi mammarie, a causa della scelta iniziale che hanno fatto, oppure le protesi potrebbero aver iniziato ad abbassarsi e a cedere a causa degli effetti dell’invecchiamento, della perdita di peso, della gravidanza o della gravità. In fine, c’è un certo numero di donne che riconosce che le protesi mammarie non sono dispositivi a vita e vogliono semplicemente sostituire le loro vecchie protesi mammarie con altre nuove, più avanzate, inserite utilizzando tecniche chirurgiche innovative per migliorare la sicurezza e il profilo estetico del seno.

Se hai già le protesi mammarie e stai pensando di cambiarle, per il secondo intervento potresti considerare le protesi Motiva®.

SW1 Plastic Surgery Pte Ltd

Devi sapere che il percorso che decidi di intraprendere è essenzialmente: una tua scelta. Insieme all’esperienza del tuo chirurgo, potrai determinare quale sia la migliore opzione per la situazione attuale e per ottenere i risultati desiderati.

Cerca chirurghi Motiva® esperti nella tua zona, e filtra i risultati per il tipo di intervento chirurgico che potrebbe interessarti! DAI UN'OCCHIATA ADESSO

*
Le informazioni presentate sono solo a scopo informativo ed educativo, il contenuto qui riportato non può essere inteso come sostituto di una consulenza medica. Le protesi Motiva Implants® non sono ancora disponibili in commercio negli Stati Uniti e sono in fase di indagine clinica ai sensi della normativa statunitense della Food and Drug Administration (FDA) per i dispositivi medici sperimentali.

Tags
Share this entry

Share on social media

You might also like