Dalla A alla Z la chirurgia del seno

Blog Post 25 marzo 2021 8 MIN READ

Considerando la chirurgia di aumento del seno, ma non sai da dove cominciare o cosa aspettarti? Abbiamo chiesto ai professionisti del settore medico di suddividere il percorso di aumento del seno in 12 fasi, dalla fase di consultazione iniziale fino alla fase di recupero (ricorda che queste informazioni non devono sostituire la tua consultazione con un medico):

La fase di ricerca:

Una volta che hai deciso di prendere il toro per le corna e ottenere un intervento di aumento del seno, il passo successivo è quello di condurre il lavoro di base su quale chirurgo, impianto del seno, e il tipo di intervento che vorresti. La chirurgia di aumento del seno è una decisione che non dovrebbe essere presa alla leggera. Dovrebbe essere fatta armata di informazioni affidabili, coerenti e obiettive per fare scelte intelligenti e belle sul vostro chirurgo, sulla protesi mammaria e sulla procedura chirurgica. Con molte opzioni là fuori, può essere, beh, un po’ travolgente. Ma non temete! Abbiamo gli strumenti giusti per aiutarvi ad iniziare. Non solo abbiamo uno strumento di localizzazione chirurgo nifty per aiutarvi a trovare il vostro chirurgo Motiva locale esperto, ma abbiamo anche un sacco di BLOGS pieno di informazioni utili da considerare prima della vostra chirurgia.

La consultazione:

La tua consultazione è un ottimo momento per conoscere il tuo chirurgo e fare qualsiasi domanda incombente o raccogliere ulteriori informazioni per aiutarti a decidere. Il rapporto tra voi e il vostro chirurgo è fondamentale, poiché la vostra relazione con il chirurgo non finisce dopo l’intervento e può durare per molti anni dopo. In uno studio recente, le donne che si sono sottoposte all’intervento al seno hanno trovato che i fattori più importanti nella scelta del loro chirurgo non sono stati il costo del chirurgo, ma il chirurgo che si è preso il tempo di rispondere alle loro domande insieme alle competenze e all’esperienza nella chirurgia del seno. Non siete sicuri di quali domande fare durante la vostra consultazione? Non temere, abbiamo creato una LISTA DI DOMANDE CHIAVE da porre al tuo chirurgo durante la consultazione per aiutarti a fare.

Appuntamento di pre-valutazione:

Prima della sua operazione, le verrà chiesto di partecipare a quello che viene comunemente chiamato “appuntamento di pre-valutazione”. All’appuntamento, il team infermieristico esaminerà la tua storia medica, discuterà qualsiasi farmaco che stai prendendo, e intraprenderà ulteriori valutazioni per assicurarsi che tu sia abbastanza in forma per la tua operazione. Sottoporsi a un’operazione chirurgica e all’anestesia generale è un po’ come un allenamento per il corpo. Pertanto, assicurarsi di essere abbastanza in forma per l’intervento è la chiave per garantire un’operazione senza problemi e un recupero veloce.

Il giorno prima del grande giorno:

Prima del tuo intervento, ti sarà chiesto di digiunare per svuotare lo stomaco pronto per indurre l’anestesia. Questo per ridurre una complicazione anestetica nota come aspirazione. Anche se i tempi di digiuno variano, la maggior parte dei medici ti istruirà a digiunare dalla mezzanotte della notte prima dell’intervento. Pertanto, assicurarsi di mangiare molto durante il giorno fino a mezzanotte può aiutarvi a fare il pieno di energia prima del grande giorno.

A seconda delle circostanze individuali e dell’ora dell’intervento, potrebbe essere richiesto il pernottamento in ospedale, e quindi avrà bisogno di una borsa per la notte.

Gli articoli possono includere:

  • Pigiama
  • Pigiama
  • Riviste/ libri/ Kindle/ iPad
  • Vestaglia e pantofole
  • Intimo
  • Attrezzature da bagno
  • Caricabatterie per il telefono
  • Reggiseno di sostegno
  • Tutti i farmaci che prende quotidianamente, comprese le confezioni e le etichette originali.

Vi sarà anche chiesto di rimuovere qualsiasi gioiello, estensioni delle ciglia e smalto o unghie acriliche. Questo è per evitare di disturbare l’attrezzatura, che monitora i tuoi segni vitali durante la procedura. Pertanto, è meglio rimuoverli prima dell’arrivo in ospedale.

Il giorno dell’intervento:

Il grande giorno, a meno che non sia indicato diversamente dal suo medico, dovrebbe saltare la colazione per assicurarsi di aver digiunato adeguatamente per la sua operazione. Se l’intervento è programmato più tardi nel corso della giornata, può essere permesso di fare una colazione leggera la mattina presto. Durante l’intervento, i suoi segni vitali saranno monitorati dall’anestesista e dall’infermiera specializzata in anestesia. Sfortunatamente, il trucco, lo smalto e le unghie acriliche possono interferire con l’apparecchiatura di monitoraggio; pertanto, è importante assicurarsi che vengano rimossi prima del suo arrivo in ospedale. Il nastro adesivo sarà anche posizionato sui vostri occhi durante la procedura. Pertanto, si raccomanda anche di non indossare ciglia finte per evitare di danneggiare gli occhi durante l’applicazione e la rimozione del nastro. Anche i gioielli e i piercing saranno rimossi per evitare ustioni, che possono verificarsi a causa del materiale chirurgico utilizzato durante la procedura.

Al suo arrivo in reparto:

Se non l’ha già fatto, il suo chirurgo esaminerà il suo modulo di consenso per assicurarsi che lei comprenda completamente e acconsenta alla procedura e alle complicazioni associate. Il suo chirurgo traccerà dei segni chirurgici sui suoi seni; questo servirà al chirurgo per posizionare le sue protesi mammarie e fare l’incisione.

Nella stanza dell’anestesia:

Al suo arrivo nella sala di anestesia, il suo medico di reparto (ODP) o l’infermiera eseguirà alcuni controlli finali prima dell’anestesia. Questo di solito include un ultimo controllo della procedura che si sta avendo, qualsiasi controllo delle allergie, hanno rimosso tutti gli articoli di metallo, e hanno adeguatamente digiunato per la vostra procedura.

Dopo i controlli, il medico o l’infermiere metterà una cannula nel dorso della mano, che sarà usata per somministrare l’anestetico. L’attrezzatura di monitoraggio di solito consiste in punti adesivi sul petto, un chiodino sul dito e un bracciale per la pressione sanguigna per monitorare la frequenza cardiaca, la pressione sanguigna e i livelli di ossigeno nel sangue durante la procedura.

Una volta che l’attrezzatura di monitoraggio è posizionata, ti verrà dato ossigeno da respirare per circa 5 minuti prima che i tuoi medici somministrino l’anestetico. Questo assicura che lei abbia molto ossigeno nei suoi polmoni mentre il suo anestesista le mette un tubo di respirazione in bocca per la sua operazione (questo sarà fatto una volta che lei è addormentato). Il tuo anestetico generale consiste tipicamente in un farmaco sonnifero, un antidolorifico, un farmaco contro il malessere, e a volte un rilassante muscolare. Una volta che il tuo anestetico è iniziato, e sei completamente addormentato, sarai portato nella sala operatoria, e il tuo intervento avrà inizio.

La sala operatoria:

La tua procedura di solito dura circa un’ora, ma forse un po’ di più se stai avendo una chirurgia personalizzata come i nostri esclusivi interventi progettati. Durante la procedura, il tuo anestesista e l’infermiera saranno al tuo fianco per tutto il tempo e continueranno a monitorare i tuoi segni vitali durante la procedura. Alla fine della procedura, l’infermiera di sala applicherà una medicazione chirurgica e un reggiseno di sostegno, e sarete portati nella sala di recupero.

Nella sala di recupero:

La sala di recupero è di solito dove ci si sveglia dalla procedura, in genere con una maschera di ossigeno che deve essere tenuta fino a quando l’anestetico viene eliminato dal sistema, e i livelli di ossigeno sono normali. Potresti sentirti confuso, disorientato, e potresti avere un mal di gola a causa del tubo di respirazione – tuttavia, questo è solo temporaneo. Non è raro sperimentare un prurito al naso o brividi dopo l’operazione; questi sono effetti che alcune persone sperimentano dall’anestesia generale. Sarai tenuto nel reparto di recupero finché non sarai completamente sveglio, caldo e comodo. Potrà avvertire un leggero dolore e, in alcuni casi, la nausea; tuttavia, l’infermiera del reparto di recupero le somministrerà dei farmaci per ridurre al minimo questi effetti prima del suo ritorno in reparto.

Torna in reparto:

In reparto, sarete visti dal team chirurgico per un controllo, e poi una volta mangiato, bevuto e camminato, vi sarà permesso di andare a casa. Nelle prime 48 ore dopo un’anestesia generale, potresti sentirti ancora stanco e disorientato, e quindi è fondamentale che tu non guidi e che ti faccia aiutare a casa. Soprattutto se ha dei bambini, perché non solo avrà gli effetti dell’anestesia generale persistenti, ma il suo chirurgo le raccomanderà anche di limitare il movimento delle braccia per evitare di spostare le sue protesi mammarie o di agitare la sua ferita.

Periodo di recupero/dopo l’intervento:

Il tuo chirurgo ti fornirà le istruzioni per la cura post operatoria che devono essere seguite per garantire risultati ottimali. Anche se le istruzioni chirurgiche variano, di solito si raccomanda di evitare di guidare e di sollevare pesi nelle prime settimane, di evitare l’esercizio fisico faticoso per 6 settimane, e di mantenere il reggiseno chirurgico per 6 settimane. Durante la prima settimana o giù di lì, si può sperimentare una leggera tenerezza e dolore, che può essere controllato prendendo regolarmente antidolorifici da banco. Alcuni antidolorifici possono anche causare stitichezza, e quindi, in aggiunta, si può desiderare di acquistare anche alcuni lassativi da banco.

Il tuo seno può essere gonfio per diverse settimane dopo l’intervento chirurgico, e possono essere necessari fino a diversi mesi per il tuo seno per stabilirsi completamente nella loro posizione finale. Non si allarmi se un seno guarisce più velocemente dell’altro, questo è comune e si sistemerà. Per ulteriori informazioni sul recupero post-operatorio e consigli sulla cura dopo l’intervento, visita i nostri blog post-intervento.

Appuntamenti successivi:

Il tuo primo appuntamento di follow up è di solito una settimana dopo l’intervento. Le tue ferite saranno esaminate dall’infermiera della clinica e le tue medicazioni cambiate. Gli appuntamenti successivi avvengono in genere a 3 mesi, 6 mesi, 12 mesi, e poi ogni 3 anni. Questi appuntamenti di follow-up sono perfetti per fare tutte le domande senza risposta o le preoccupazioni che hai sul tuo seno. Sfortunatamente, a volte possono verificarsi complicazioni chirurgiche; quindi, è importante controllare regolarmente il suo seno tra gli appuntamenti di follow-up. Questo include un regolare auto-esame per la ricerca di grumi e protuberanze; il cancro al seno può colpire le donne con e senza protesi mammarie. Pertanto, proprio come raccomandiamo alle donne senza protesi mammarie, è essenziale continuare i controlli regolari di auto-esame del seno.

Non siete sicuri di come fare l’autoesame con le protesi al seno? Nessun problema, abbiamo creato una video guida qui.

Per ulteriori informazioni sui prodotti e servizi Motiva o per saperne di più sui consigli per la chirurgia, cliccate QUI.

*Le informazioni fornite sono solo a scopo informativo ed educativo, il contenuto del presente documento non intende sostituire la consultazione con un medico. Gli impianti Motiva® non sono ancora disponibili in commercio negli Stati Uniti e sono in fase di indagine clinica ai sensi delle norme della US Food and Drug Administration (FDA) per i dispositivi medici sperimentali.

404

Keine Ergebnisse gefunden

.

Die von Ihnen angeforderte Seite wurde nicht gefunden. Verwenden Sie die Schaltfläche unten oder die Navigation, um wieder auf den richtigen Weg zu kommen.

[1] Le informazioni fornite sono solo a scopo informativo ed educativo, il contenuto del presente documento non intende sostituire la consultazione con un medico. Gli impianti Motiva® non sono ancora disponibili in commercio negli Stati Uniti e sono in fase di indagine clinica ai sensi delle norme della US Food and Drug Administration (FDA) per i dispositivi medici sperimentali.
[2] Le dichiarazioni e le opinioni qui presentate sono applicabili a ciascun individuo. I risultati variano e possono non essere rappresentativi dell’esperienza di altri. Tutte le dichiarazioni sono fornite volontariamente e non sono state pagate, né sono stati forniti prodotti gratuiti, servizi o qualsiasi altro beneficio in cambio di tali dichiarazioni. Le dichiarazioni sono rappresentative dell’esperienza dei pazienti; i risultati esatti e l’esperienza saranno unici e individuali per ogni paziente.